BF S.p.A.

  • contatti
menu mobile menu mobile

Il Comitato per le Nomine e la Remunerazione è composto da tre membri, di cui un amministratore esecutivo e due indipendenti: Giovanni Canetta Roeder (Presidente - indipendente), Valeria Petterlini (indipendente) e Rossella Locatelli.

Considerate le competenze professionali e l’esperienza dei membri che costituiscono il Comitato, risulta osservata la raccomandazione dell’art. 6.P.3 del Codice circa l’adeguata conoscenza ed esperienza in materia finanziaria e di politiche retributive.

La costituzione di tale Comitato garantisce la più ampia informazione e trasparenza sui compensi spettanti agli Amministratori esecutivi, nonché sulle rispettive modalità di determinazione. Resta tuttavia inteso che, in conformità all’art. 2389, comma 3,c.c., il Comitato per la Remunerazione riveste unicamente funzioni propositive mentre il potere di determinare la remunerazione degli Amministratori investiti di particolari cariche rimane in ogni caso in capo al Consiglio di Amministrazione, sentito il parere del Collegio Sindacale.

Secondo quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione e secondo quanto previsto dal Regolamento del Comitato per la Remunerazione adottato dal Consiglio, al Comitato per la Remunerazione sono rimessi i compiti di cui all’art. 6 del Codice e, in particolare esso svolge le seguenti funzioni di natura consultiva e propositiva, a supporto delle decisioni del Consiglio di Amministrazione:
formulare pareri al Consiglio di Amministrazione in merito alla dimensione e alla composizione dello stesso;
esprimere raccomandazioni in merito (i) alle figure professionali la cui presenza all’interno del Consiglio sia ritenuta opportuna e (ii) al numero massimo di incarichi di amministratore o sindaco in altre società quotate in mercati regolamentati (anche esteri), in società finanziarie, bancarie, assicurative o di rilevanti dimensioni, che possa essere considerato compatibile con un efficace svolgimento dell’incarico di amministratore della Società, tenendo conto della partecipazione dei Consiglieri ai Comitati costituiti all’interno del Consiglio;
proporre al Consiglio di Amministrazione candidati alla carica di amministratore nei casi di cooptazione, ove occorra sostituire amministratori indipendenti;
supportare il Consiglio di Amministrazione qualora quest’ultimo, compatibilmente con le disposizioni legislative vigenti, presenti una lista per il rinnovo del Consiglio stesso;
valutare periodicamente l’adeguatezza, la coerenza complessiva e la concreta applicazione della politica per la remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche, avvalendosi a tale ultimo riguardo delle informazioni fornite dall’Amministratore Delegato; formulare al Consiglio di Amministrazione proposte in materia;
presentare proposte o esprimere pareri al Consiglio di Amministrazione sulla remunerazione degli amministratori esecutivi e degli altri amministratori che ricoprono particolari cariche nonché sulla fissazione degli obiettivi di performance correlati alla componente variabile di tale remunerazione; monitorare l’applicazione delle decisioni adottate dal Consiglio di Amministrazione verificando, in particolare, l’effettivo raggiungimento degli obiettivi di performance.


Il Comitato ha facoltà di accesso alle informazioni e alle funzioni aziendali necessarie per lo svolgimento dei propri compiti; il Comitato, previa autorizzazione del Consiglio di Amministrazione, può altresì avvalersi dei servizi di un consulente per ottenere informazioni sulle pratiche di mercato in materia di politiche retributive. In tal caso il Comitato verifica preventivamente che il consulente non si trovi in situazioni che ne compromettano l’indipendenza di giudizio.

Ai lavori del Comitato può assistere il Presidente del Collegio Sindacale o altro Sindaco Effettivo da quest’ultimo designato. Su invito del Presidente, possono inoltre partecipare alle riunioni del Comitato, in relazione a singoli punti all’ordine del giorno, altri soggetti che non ne siano membri e il cui contributo ai lavori del Comitato sia ritenuto utile dal medesimo.
Il Comitato è assistito nell’organizzazione delle proprie riunioni dalla Direzione Amministrazione e Finanza, che assicura il coordinamento delle attività con il Consiglio di Amministrazione. La Segreteria Societaria svolge la funzione di segretario del Comitato.
Il Presidente del Comitato informa il Consiglio di Amministrazione alla prima riunione successiva delle decisioni assunte, anche nella forma di proposta al Consiglio, in ordine alle valutazioni e pareri assunti sulle tematiche di propria competenza.
Non sono state destinate risorse finanziarie al Comitato per la Remunerazione in quanto lo stesso si avvale, per l’assolvimento dei propri compiti, dei mezzi e delle strutture aziendali dell’Emittente.

BF S.p.A. - Via L. Cavicchini, 2 44037 Jolanda di Savoia (FE) - telefono 0532836102 - fax 0532836722 PARTITA IVA e/o CODICE FISCALE P.I. 08677760962
Note legali | Privacy e Cookie Law

Questo sito utilizza cookie, per saperne di più clicca qui. Cliccando su ok accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.